Segnala un problema PDF ✓ Segnala un eBook Â

Dallautrice del Codice dellImperatore un nuovo indimenticabile ritratto di donna una grande storia da un romanzo sulle sorprese che la vita ci riserva quando non smettiamo di credere nel potere dei sogni e delle paroleNew York 1925 Benedetta cresciuta in fretta ma solo una ragazzina la prima volta che incrocia gli occhi di Michele sulla banchina del porto dove una volta al mese arrivano gli immigrati dallItalia Sono occhi profondi come quelli che vorrebbe su di s per non sentirsi insignificante per una volta Le piacerebbe essere come Maria la figlia della vicina che da qualche tempo ha iniziato a cucire a cottimo con lei e la madre Maria bella sicura di s sa quel che vuole e come ottenerlo Benedetta rimasta subito soggiogata dal suo fascino e ne sente un bisogno quasi fisico che non sa spiegarsi e non pu confidare a nessuno Non al fratello che non perde occasione per ricordarle quanto sia brutta e strana n alla madre che quando la sorprende pensierosa a fissare il vuoto con lago sospeso tra le dita si limita a ricordarle che pi cuci pi guadagni come se la vita fosse tutta l e ogni attimo per s fosse sottratto al lavoro o forse proprio perch intuisce la pericolosit dei sogni della figliaBenedetta sembra acconsentire si adegua al suo ruolo si fidanza si sposa con un buon partito scelto dalla madre finch non scopre di poter essere Benedetta e Maria allo stesso tempo e magari di poter ritrovare quegli occhi che non ha mai dimenticato Ma quanto a lungo possono convivere due anime cos diverse nella stessa persona? Quanto si pu fingere o mentire prima che sia troppo tardi?Dallautrice del Codice dellImperatore un nuovo indimenticabile ritratto di donna una grande storia da un romanzo sulle sorprese che la vita ci riserva quando non smettiamo di credere nel potere dei sogni e delle paroleNew York 1925 Benedetta cresciuta in fretta ma solo una ragazzina la prima volta che incrocia gli occhi di Michele sulla banchina del porto dove una volta al mese arrivano gli immigrati dallItalia Sono occhi profondi come quelli che vorrebbe su di s per non sentirsi insignificante per una volta Le piacerebbe essere come Maria la figlia della vicina che da qualche tempo ha iniziato a cucire a cottimo con lei e la madre Maria bella sicura di s sa quel che vuole e come ottenerlo Benedetta rimasta subito soggiogata dal suo fascino e ne sente un bisogno quasi fisico che non sa spiegarsi e non pu confidare a nessuno Non al fratello che non perde occasione per ricordarle quanto sia brutta e strana n alla madre che quando la sorprende pensierosa a fissare il vuoto con lago sospeso tra le dita si limita a ricordarle che pi cuci pi guadagni come se la vita fosse tutta l e ogni attimo per s fosse sottratto al lavoro o forse proprio perch intuisce la pericolosit dei sogni della figliaBenedetta sembra acconsentire si adegua al suo ruolo si fidanza si sposa con un buon partito scelto dalla madre finch non scopre di poter essere Benedetta e Maria allo stesso tempo e magari di poter ritrovare quegli occhi che non ha mai dimenticato Ma quanto a lungo possono convivere due anime cos diverse nella stessa persona? Quanto si pu fingere o mentire prima che sia troppo tardi?Dallautrice del Codice dellImperatore un nuovo indimenticabile ritratto di donna una grande storia da un romanzo sulle sorprese che la vita ci riserva quando non smettiamo di credere nel potere dei sogni e delle paroleNew York 1925 Benedetta cresciuta in fretta ma solo una ragazzina la prima volta che incrocia gli occhi di Michele sulla banchina del porto dove una volta al mese arrivano gli immigrati dallItalia Sono occhi profondi come quelli che vorrebbe su di s per non sentirsi insignificante per una volta Le piacerebbe essere come Maria la figlia della vicina che da qualche tempo ha iniziato a cucire a cottimo con lei e la madre Maria bella sicura di s sa quel che vuole e come ottenerlo Benedetta rimasta subito soggiogata dal suo fascino e ne sente un bisogno quasi fisico che non sa spiegarsi e non pu confidare a nessuno Non al fratello che non perde occasione per ricordarle quanto sia brutta e strana n alla madre che quando la sorprende pensierosa a fissare il vuoto con lago sospeso tra le dita si limita a ricordarle che pi cuci pi guadagni come se la vita fosse tutta l e ogni attimo per s fosse sottratto al lavoro o forse proprio perch intuisce la pericolosit dei sogni della figliaBenedetta sembra acconsentire si adegua al suo ruolo si fidanza si sposa con un buon partito scelto dalla madre finch non scopre di poter essere Benedetta e Maria allo stesso tempo e magari di poter ritrovare quegli occhi che non ha mai dimenticato Ma quanto a lungo possono convivere due anime cos diverse nella stessa persona? Quanto si pu fingere o mentire prima che sia troppo tardi?


8 thoughts on “Segnala un problema

  1. says:

    L'idea della trama non è male di per sé ma mi sarei aspettata che lo sviluppo fosse più centrato sul titolo della figlia della ricamatrice si narra poco dando spazio ad altre storie che sviano lo svolgimento e quando Benedetta appunto è coinvolta nel racconto si ha una percezione di apatia sia relazionale che emozionale che non giustifica le azioni poi da lei intraprese sembrano colpi di testa di una sciocca non di una donna che vorrebbe emanciparsi dalla sua condizione di figlia di emigrata d'indigente di ignorante di ragazza morigerata e senza sentimentiOra che Benedetta non voglia fare trasparire le sue emozioni i suoi pensieri alla madre al marito o alla suocera ok ci sta ma il lettore dovrebbe potere percepire il travaglio che c'è sotto No?Banale poi per quanto riguarda riferimenti specifici sviluppati con poca attenzione per il lettore ad es che figura è Il Capitano? In un porto come New York ne esite uno solo? Non si capisce se sia uno della capitaneria o della marina mercantile mah Alla fine sembra solo il capitan FindusDulcis in fundo il penultimo capitolo è in parte la ripetizione del precedente ma un editor non esiste per gli e book? Per non parlare degli errori grammaticali e dei refusi di prima intenzioneLettura inutile a mio parere