eBook Daniel Kahneman õ õ Pensieri lenti e veloci eBook ï Pensieri lenti MOBI

Siamo stati abituati a ritenere che all'uomo in uanto essere dotato di razionalità sia sufficiente tenere a freno l'istinto e l'emotività per essere in grado di valutare in modo obiettivo le situazioni che deve affrontare e di scegliere tra varie alternative uella per sé più vantaggiosa Gli studi sul processo decisionale condotti ormai da molti anni dal premio Nobel Daniel Kahneman hanno mostrato uanto illusoria sia uesta convinzione e come in realtà siamo sempre esposti a condizionamenti magari da parte del nostro stesso modo di pensare che possono insidiare la capacità di giudicare e di agire lucidamente Illustrando gli ultimi risultati della sua ricerca Kahneman ci guida in un'esplorazione della mente umana e ci spiega come essa sia caratterizzata da due processi di pensiero ben distinti uno veloce e intuitivo sistema 1 e uno più lento ma anche più logico e riflessivo sistema 2 Se il primo presiede all'attività cognitiva automatica e involontaria il secondo entra in azione uando dobbiamo svolgere compiti che richiedono concentrazione e autocontrollo Efficiente e produttiva uesta organizzazione del pensiero ci consente di sviluppare raffinate competenze e abilità e di eseguire con relativa facilità operazioni complesse Ma può anche essere fonte di errori sistematici bias uando l'intuizione si lascia suggestionare dagli stereotipi e la riflessione è troppo pigra per correggerlaSiamo stati abituati a ritenere che all'uomo in uanto essere dotato di razionalità sia sufficiente tenere a freno l'istinto e l'emotività per essere in grado di valutare in modo obiettivo le situazioni che deve affrontare e di scegliere tra varie alternative uella per sé più vantaggiosa Gli studi sul processo decisionale condotti ormai da molti anni dal premio Nobel Daniel Kahneman hanno mostrato uanto illusoria sia uesta convinzione e come in realtà siamo sempre esposti a condizionamenti magari da parte del nostro stesso modo di pensare che possono insidiare la capacità di giudicare e di agire lucidamente Illustrando gli ultimi risultati della sua ricerca Kahneman ci guida in un'esplorazione della mente umana e ci spiega come essa sia caratterizzata da due processi di pensiero ben distinti uno veloce e intuitivo sistema 1 e uno più lento ma anche più logico e riflessivo sistema 2 Se il primo presiede all'attività cognitiva automatica e involontaria il secondo entra in azione uando dobbiamo svolgere compiti che richiedono concentrazione e autocontrollo Efficiente e produttiva uesta organizzazione del pensiero ci consente di sviluppare raffinate competenze e abilità e di eseguire con relativa facilità operazioni complesse Ma può anche essere fonte di errori sistematici bias uando l'intuizione si lascia suggestionare dagli stereotipi e la riflessione è troppo pigra per correggerlaSiamo stati abituati a ritenere che all'uomo in uanto essere dotato di razionalità sia sufficiente tenere a freno l'istinto e l'emotività per essere in grado di valutare in modo obiettivo le situazioni che deve affrontare e di scegliere tra varie alternative uella per sé più vantaggiosa Gli studi sul processo decisionale condotti ormai da molti anni dal premio Nobel Daniel Kahneman hanno mostrato uanto illusoria sia uesta convinzione e come in realtà siamo sempre esposti a condizionamenti magari da parte del nostro stesso modo di pensare che possono insidiare la capacità di giudicare e di agire lucidamente Illustrando gli ultimi risultati della sua ricerca Kahneman ci guida in un'esplorazione della mente umana e ci spiega come essa sia caratterizzata da due processi di pensiero ben distinti uno veloce e intuitivo sistema 1 e uno più lento ma anche più logico e riflessivo sistema 2 Se il primo presiede all'attività cognitiva automatica e involontaria il secondo entra in azione uando dobbiamo svolgere compiti che richiedono concentrazione e autocontrollo Efficiente e produttiva uesta organizzazione del pensiero ci consente di sviluppare raffinate competenze e abilità e di eseguire con relativa facilità operazioni complesse Ma può anche essere fonte di errori sistematici bias uando l'intuizione si lascia suggestionare dagli stereotipi e la riflessione è troppo pigra per correggerla


5 thoughts on “Pensieri lenti e veloci

  1. says:

    Questo libro entra di prepotenza nel top della mia classifica personale che trovi alla fine di questa breve recensioneCinque parti che organizzano 39 capitoli oltre a due articoli in appendice che si fanno davvero via via più interessanti con la letturaPosto che tutti i capitoli sono scritti veramente bene ed in una forma molto scorrevole e piacevole con l'eccezione del capitolo 31 su cui torno poi i primi capitoli li ho trovati meno coinvolgenti e leggendoli non capivo il perchè di recensioni tanto entusiaste di questo libroAlla fine però tutto torna e quelli che all'inizio sembrano osservazioni molto specifiche quasi da psicologo sì interessante che gli esseri umani non sappiamo valutare correttamente le probabilità e che il nostro cervello non sia adatto al calcolo statistico ma mi sembrava una mera curiosità ecco quelle osservazioni specifiche dicevo già dalla seconda parte iniziano a prendere forma e ad inondare il lettore di suggestioni spunti di riflessione analisi esempi esperimenti e dati che ti invitano continuamente a ragionare su quello che stai leggendoUn libro che ho letto in circa due mesi complice anche alcuni impegni di lavoro ma che mi sono voluto gustare lasciando alle idee il tempo di decantareSul capitolo 31 Come accennavo prima personalmente mi è sembrato un'eccezione dal punto di vista stilistico L'ho trovato meno fluido ed un po' più ostico nella costruzione degli altri anche se l'aneddoto che riporta alla fine q uello della riunione con dirigenti ed amministratore delegato è probabilmente l'esempio che più mi ha colpito di tutto il libro e sicuramente uno di quelli più efficaci specificando tuttavia che non credo avrà lo stesso effetto su tutti personalmente l'ho compreso subito perchè mi sono ritrovato in situazioni come quella descrittaIn conclusione un altro libro che consiglio caldamente e che andrebbe anche riletto Quindi da oggi nella mia personale classifica dei libri TOP da leggere tutti a pari merito in prima posizione troviamo in ordine di data di pubblicazione Il gene Egoista Dawkins 1976 Pensieri lenti e veloci Kahneman 2011 Homo sapiens Harari 2011 Homo deus Harari 2015